I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

Juri Derochi (48) è il nuovo direttore marketing di Lancia per il mercato italiano, risponde direttamente a Raffaele Russo, country manager del marchio. ≠ Aston Martin ha affidato la gestione del brand e degli aspetti commerciali a Marco Mattiacci. Mattiacci (51) nel 2014 è stato Amministratore delegato e team principal della Scuderia Ferrari di F1. In precedenza ha lavorato con posizioni di crescente importanza nella divisione autovetture fino a diventare responsabile della gestione di Ferrari North America. ≠ Andrea Calcagni è stato nominato responsabile del brand Volkwagen per il mercato giapponese presso Volkswagen Group Japan KK. Calcagni, laureato in Scienze della comunicazione e marketing, ha ricoperto diversi incarichi, prima in Toyota Motor e in Mercedes, e poi in Volkswagen Group Italia. ≠ Herbert Diess, presidente del CdA di Volkswagen AG, è entrato a far parte del consiglio di sorveglianza di Cariad SE, società del Gruppo tedesco in cui confluiscono le attività software dei vari brand. ≠ È stata annunciata la composizione del nuovo Consiglio Generale Aniasa. Due nuovi ingressi voluti dal Presidente Alberto Viano per rafforzare la squadra: il Vice Presidente Philippe Valigny (ALD Automotive) e il Consigliere Mario Ferro (Enjoy - Eni Energy Evolution) che sarà rappresentante della sezione Sharing Mobility dell’Associazione. ≠ Dal 1° febbraio Edoardo Bettinardi è il nuovo Cfo del Gruppo Nobis, che si compone delle due compagnie Nobis Assicurazioni e Nobis Vita, in cui entra dopo aver ricoperto ruoli dirigenziali all’interno del Gruppo Mediolanum. Nella sua nuova posizione, Bettinardi risponde direttamente all’Amministratore delegato del Gruppo Nobis, Giorgio Introvigne. ≠ Katharina Peterwerth, responsabile dello sviluppo organizzativo del Gruppo Volkswagen, ha lasciato l’azienda. ≠ Almudena Benedito è stata nominata nuovo Ceo di Gipa, azienda di analisi e consulenza nell’aftermarket e nel post-vendita automobilistico. La carriera di Benedito, che subentra nella posizione di Eric Devos, è iniziata nel 1994 in Bosch. ≠ Paolo Cinti è il nuovo Direttore marketing di Alfa Romeo in Italia. Torinese (45), dopo una significativa esperienza tra i pionieri dell’E-Commerce, Cinti arriva in Fca ricoprendo incarichi diversi tra marketing, vendite e comunicazione. Le sue competenze supporteranno il brand a partire dal Tonale. Paolo Cinti riporta nella sua funzione a Raffaele Russo, Managing director del brand in Italia. ≠ Ford ha nominato il principale ingegnere di Tesla, Alan Clarke, per sostenere il passaggio dell’azienda statunitense alla produzione esclusiva di veicoli elettrici entro il 2035. Clarke è entrato a far parte di Tesla nel 2009 dove ha ricoperto diversi ruoli, tra cui ingegnere progettista senior. L’ingegnere 35enne ha svolto un ruolo chiave nello sviluppo della Tesla Model S, oltre ad aver contribuito allo sviluppo della trasmissione della Model X. ≠ Seat S.A. ha nominato Julio Lozano nuovo Head of exterior design. Con una vasta esperienza professionale nel design, b riporterà direttamente a Jorge Diez, design Director di Seat e Cupra. ≠ Opel/Vauxhall ha promosso Florian Huettl alla guida della propria unità di vendita e marketing. Huettl (45) anni, succede all’ex dirigente Renault e del Gruppo Psa, Stephen Norman (67) che si ritira in pensione dopo una carriera nel settore automobilistico di oltre 45 anni. ≠ Alpine F1 Team ha annunciato la nomina di Pat Fry al ruolo di Chief technical officer e di Matt Harman a quello di Technical director. La loro missione sarà contribuire allo sviluppo della performance della monoposto, per raggiungere gli obiettivi stabiliti da Luca de Meo, Ceo del Gruppo Renault, e Laurent Rossi, Ceo di Alpine, per essere in lizza per il Campionato del Mondo di Formula 1 entro 100 gare dall’arrivo di Alpine nella disciplina. ≠ Giuseppe Redaelli, Presidente AC Varese e SIAS, e Monica Mailander, Presidente Fondazione Gino Macaluso, sono stati nominati, rispettivamente, Presidente CHI (International Historic Commission), la commissione mondiale di FIA (Fédération Internationale de l’Automobile) che si occupa di auto storiche, e componente del Senato FIA. ≠ Dal 1° febbraio Stefanie Wurst ha assunto la gestione del marchio Mini. Il suo predecessore Bernd Körber sarà ora a capo di BMW Product Management e della Connected Company. ≠ Fca Bank ha annunciato la nomina ai vertici del Gruppo di Luca Caffaro. Dal 1° febbraio succede a Franco Casiraghi in qualità di Group Chief financial officer. Riporta direttamente a Giacomo Carelli, Ceo del Gruppo Fca Bank. Nel Gruppo Fca Bank, Caffaro ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità in Italia e all’estero nell’ambito dei Servizi Finanziari e della mobilità. Nel 2020 è stato nominato country manager e Amministratore delegato di Fca Capital France (oggi Fca Bank France), per poi tornare in Italia a ricoprire il ruolo di deputy Cfo all’interno del Gruppo. ≠ Renault ha annunciato l’arrivo di Heinz-Jürgen Löw come Vicepresidente senior, Veicoli commerciali leggeri del marchio Renault, a partire da febbraio. Löw è membro del Comitato di gestione del marchio Renault e riporta a Luca de Meo, Ceo del Gruppo Renault.  ≠ Il Presidente di Seat S.A., Wayne Griffiths, ha assunto la presidenza di Anfac, l’Associazione spagnola di costruttori di auto e camion. Griffiths, che entra in Anfac in un momento di profonda trasformazione del settore, sostituisce José Vicente de los Mozos, Presidente di Renault Spagna, che ha guidato l’Associazione negli ultimi quattro anni. ≠ MotorK Plc ha annunciato due nomine nel team internazionale. Etienne Jacquet viene scelto come vice President of corporate development & investor relations a seguito dell’Ipo di MotorK nel novembre 2021, mentre John Grieve assume la carica di country manager Germania. ≠ Dal 1° febbraio Andreas Roos ha assunto la responsabilità delle attività di sport motoristici di BMW M GmbH. Roos porta con sé due decenni di esperienza nelle corse automobilistiche e succede a Mike Krack come capo della BMW M Motorsport. Krack lascia l’azienda su sua richiesta e si trasferisce in Formula 1. ≠ Dal 1° febbraio Guido Haak è entrato a far parte del Gruppo Renault come Direttore prodotti avanzati e pianificazione Gruppo. È membro del Board del Management del Gruppo Renault e riporta a Luca de Meo, Ceo del Gruppo Renault. Il suo incarico consisterà di costruire l’offerta e la pianificazione dei prodotti, in collaborazione con i team di design e ingegneria per le Marche del Gruppo. ≠ Nello sviluppo del progetto Ambition 2030, Nissan sta apportando diverse modifiche al suo team dirigenziale di produzione in Nord America, mentre l’azienda rafforza il piano di trasformazione Nissan Next. David Johnson, vicepresidente alla produzione per lo stabilimento di assemblaggio di veicoli Nissan Smyrna, viene promosso al ruolo di vicepresidente senior. Johnson gestisce ora tutti gli aspetti delle operazioni di produzione e di Nissan negli Stati Uniti, in Canada e in Messico. Sostituisce Steve Marsh, che lascia l’azienda il 1° marzo per perseguire opportunità personali. Kevin Hines è promosso direttore senior plant support Nissan Smyrna. Brian Crockett, attualmente direttore trim & chassis Nissan Smyrna, è promosso a direttore senior plant operations Nissan Smyrna. Tim Fallon, vicepresidente manufacturing Nissan Canton Vehicle Assembly Plant, lascia l’azienda per perseguire opportunità personali. Fino a quando non verrà nominato il suo sostituto, David Sliger, direttore senior manufacturing operations, ricoprirà il ruolo di capo ad interim delle manufacturing operations per Nissan Canton. ≠ Riorganizzazione della struttura Sales&Marketing di Athlon Italy, società di Noleggi e di servizi che fa capo a Daimler Mobility AG, diretta nel nostro Paese dal managing director Matthias Micke. Guida la struttura il Direttore commerciale b (42), membro del board. che vanta una lunga esperienza nel settore del Noleggio Lungo Termine, dapprima nella direzione operativa e poi commerciale di Leasys, quindi in LeasePlan.


Svolta tecnologica, la sola arma è il product power

Preoccupa l’arretramento del 26,5% delle immatricolazioni auto su base quadrimestrale. Il dato però non tiene conto degli ordini inevasi. Come nel passato, allora gonfiato dalle anticipate vendite ai Dealer (cosiddette Km0), l’immatricolato, per motivi opposti, continua a non rappresentare il mercato reale, smagrito oggi dai numerosi ordini in attesa di consegna in conseguenza della mancanza di componenti da Taiwan e dintorni. Complessivamente il quadro non è comunque dei più brillanti e per le note vicende: il permanere della crisi economica, le conseguenze della pandemia, il ritardo della transizione tecnologica, la rallentata concessione degli ecoincentivi.
Cominciamo da questi ultimi. Fino a quando non è possibile erogarli concretamente, non ha senso che il governo anticipi la notizia. Genera solo confusione e rallenta il mercato come è avvenuto in aprile. Quanto poi all’impatto del Covid sulle vendite, nel momento in cui la pandemia si trasforma in endemia, cessa di rappresentare un’anomalia per diventare routine. È inutile pertanto continuare a invocarne l’estinzione, si deve imparare a conviverci attenuando le conseguenze, nell’auto come in altri settori. Sul fronte dell’economia, da una parte l’inflazione rallenta il già limitato potere di acquisto delle classi meno abbienti e dall’altra il risparmio degli italiani, sempre ai massimi storici, subisce in Borsa una perdita media del 15%.
Una circostanza che ovviamente incide sulla propensione all’acquisto anche nella fascia più abbiente, la più incline, in condizioni normali, alla sostituzione ravvicinata dell’auto. È auspicabile che questa situazione, legata anche all’incertezza dello scontro bellico, non duri a lungo. Al momento i forecast di fine anno prevedono pertanto un recupero almeno parziale con calo oscillante tra il 5% e il 7%.

Leggi tutto...