I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

La McLaren ha annunciato ufficialmente la nomina di Michael Leiters come nuovo Ad, con decorrenza dal 1° luglio, in sostituzione di Mike Flewitt. Leiters (50), ingegnere tedesco, ha lunghi trascosi in Porsche e più di recente in Ferrari, di cui è stato Chief technical officer. È chiamato a gestire tanto le attività del McLaren Technology Centre quanto quelle dell’adiacente Production Centre e del Composites Technology Centre. L’arrivo di Leiters avviene dopo il divorzio da Ferrari dello scorso dicembre, in seguito alla riorganizzazione dirigenziale che ha portato Benedetto Vigna al ruolo di Ceo.

L’Assemblea generale dei Soci di Unrae ha rieletto Presidente per il triennio 2022-2025 Michele Crisci, Presidente e Amministratore delegato di Volvo Car Italia. In occasione dell’Assemblea, i Soci Unrae hanno anche eletto Consiglio Direttivo, Collegio dei Revisori e Collegio dei Probiviri, confermando i membri uscenti che hanno fornito la propria disponibilità per un nuovo mandato. In particolare, oltre alla riconferma del Presidente, Consiglio Direttivo: Giuseppe Bitti - Kia Italia; Andrea Crespi - Hyundai Motor Company Italy; Massimiliano Di Silvestre - BMW Italia; Fabrizio Faltoni - Ford Italia; Raffaele Fusilli - Renault Italia; Pietro Innocenti - Porsche Italia; Radek Jelinek - Mercedes-Benz Italia; Luigi Luca’ - Toyota Motor Italia; Simone Mattogno - Honda Motor Europe; Massimo Nalli - Suzuki Italia; Massimo Nordio - Volkswagen Group Italia; Roberto Pietrantonio - Mazda Motor Italia; Marco Santucci - Jaguar Land Rover Italia; Paolo A. Starace - DAF Veicoli Industriali; Marco Toro - Nissan Italia. Collegio dei Revisori dei Conti, Membri effettivi: Giovanni Dattoli - Volvo Trucks Italia; Enrique Enrich - Italscania; Marco Lazzoni - MAN Truck&Bus Italia. Membri supplenti: Simone Mattogno - Honda Motor Europe; Maurizio Pompei - Mercedes Benz Trucks Italia. Collegio dei Probiviri, Membro effettivo: Giorgio Binarelli - Zanotti Transblock Italia; Giancarlo Mirandola - Midi Europe; Pierre Sirolli - Renault Trucks Italia.

Fca Bank ha annunciato una nuova nomina ai vertici di Leasys Rent: Ubaldo Della Penna è stato nominato Country manager per il mercato Italia. ≠ Nuove nomine in Stellantis: Florian Huettl nominato Chief executive officer di Opel & Vauxhall. Maxime Picat nominato Chief purchasing e supply chain officer. Uwe Hochgeschurtz nominato Chief operating officer (Emea).  Alison Jones nominata Senior Vice President Circular Economy. Paul Willcox sostituisce Alison Jones. ≠ Aston Martin ha assunto l’ex-capo della Ferrari, Amedeo Felisa, come Amministratore delegato e l’ex-ingegnere Ferrari, Roberto Fedeli, in qualità di direttore tecnico. Felisa sostituisce Tobias Moers che lascia il CdA con effetto immediato, pur continuando a sostenere il nuovo team dirigente fino alla fine di luglio. Felisa (76) è stato Ad di Ferrari dal 2008 al 2016. Fedeli inizierà nel suo nuovo incarico il 1° luglio. ≠ Dal 1° giugno Fabrice Cambolive è nominato Chief operating officer di Renault e riporterà a Luca de Meo, Ceo del Gruppo Renault. ≠ Morgan Motor Company ha assunto il dirigente Lamborghini, Massimo Fumarola, in qualità di Ceo. Fumarola prende il posto dell’attuale Ceo e presidente Steve Morris, che diventa Presidente esecutivo del produttore di auto sportive di nicchia, con sede nel Regno Unito. ≠ Dall’11 maggio David Durand diventa Direttore del Design della marca Dacia. Entra nel Comitato di Direzione sotto la guida di Denis Le Vot, Ceo delle marche Dacia e Lada, riportando a Laurens van den Acker, Direttore del Design del Gruppo Renault e membro del Board of Management del Gruppo Renault. David Durand prende il posto di Miles Nürnberger, che lascia l’azienda per motivi personali. ≠ Giovanni Tommaso Sgro è il nuovo responsabile per le attività di Maserati Corse. Nel ruolo, Sgro guiderà le operazioni del marchio in ambito sportivo, riportando a Davide Grasso, Ceo di Maserati e funzionalmente a Jean-Marc Finot, Senior vicepresident di Stellantis Motorsport. ≠ Tillmann Stauske è entrato a far parte del CdA di Skoda Auto con responsabilità per l’hub di innovazione DigiLab, in sostituzione di Jarmila Plachá che assume una nuova posizione all’interno del Gruppo Volkswagen. ≠ Dal 1° luglio Imelda Labbé assume la carica di nuovo Membro del CdA per il marketing, le vendite e il post-vendita della marca Volkswagen. Succede a Klaus Zellmer, nominato Ceo di Skoda Auto con effetto dal 1° luglio. Labbé ricopre attualmente la carica di portavoce del CdA della Volkswagen Originalteile Logistik GmbH. ≠ José Muñoz, Presidente e Coo di Hyundai Motor Company, è entrato a far parte del Board of Management di HMC.  Muñoz avvierà il nuovo global Product Line Management and Product Director Office. Rimarrà Presidente e Ceo di Hyundai e Genesis Motor North America e Hyundai Motor America. Dal 10 maggio Muñoz diventa anche membro del Board of Directors di Motional, una joint venture tra l’azienda esperta di tecnologia automobilistica Aptiv e Hyundai Motor Group. Diventerà inoltre membro del Board of Directors di Hyundai Motor Company dopo l’approvazione dell’assemblea generale degli azionisti nel marzo 2023. ≠ Stellantis intende accrescere le proprie ambizioni nella vendita di celle a combustibile a idrogeno, per questo dal 22 giugno Jean-Michel Billig entra nel gruppo con l’incarico di Chief technology officer. ≠ Giro di poltrone all’interno del Gruppo Volkswagen, il precedente responsabile della comunicazione di Skoda, Jens Katemann, segue il suo precedente Ceo Thomas Schäfer e diventa il responsabile della comunicazione per il marchio Volkswagen Passenger Cars e per il Gruppo Marche di Volume, entrambi guidati da Schäfer. Katemann, giornalista, già a capo della comunicazione di Skoda, ha studiato scienze sociali, politica economica e scienze dello sport. Da luglio la posizione di Katemann in Skoda sarà assegnata ad Ariane Kilian già in forza al Gruppo Volkswagen. ≠ Umberto Javarone è il nuovo General Manager Italy per Free Now, l’app di multi-mobilità. Dopo le esperienze in Aerial Imaging, Apple e Ubeeqo, Umberto Javarone guida ora il team italiano, lavorando a stretto contatto con la rete paneuropea di Free Now. ≠ Dal 1° maggio Pieter Ruts ha assunto la gestione del sito produttivo Stellantis di Rüsselsheim in Germania, succedendo a Michael Lewald. ≠ Patrice Ratton ha annunciato di essere entrato a far parte del gruppo Gémy Automobiles (distrubutore francese) nella nuova posizione di Chief operating officer. ≠ Sarah Palfreyman è stata nominata direttore vendite di Mercedes-Benz Vans UK, succede ad Andrew Lawson. ≠ Dal 1° maggio Karel Karsten succede a Xavier de Belenet come Chief financial officer di Mazda France. ≠ Dal 1º maggio Thomas Goldboom è entrato in Stellantis come direttore commerciale di Citroën Germania. ≠ Dal 1º giugno Maria Roettger diventa Presidente della regione Nord Europa di Michelin, succedendo ad Anish Taneja. ≠ 


Bilanci in positivo, che il sereno torni pure

Novembre, mese di verifiche. Tutto bene per l’auto, lo si legge dai bilanci di periodo. Procedendo in ordine sparso e solo per citarne alcuni, per Volkswagen aspettative confermate, crescita del Gruppo e margine operativo all’8,6%. In Cina si accelera la ripresa.
Per Stellantis ricavi netti in crescita del 29%.
Renault aumenta il fatturato, con Dacia e Alpine che proseguono a riscuotere successi.
BMW Group: forte performance operativa.
Mazda, nel primo semestre fiscale parametri in positivo.
Mercedes-Benz Group registra solidi risultati finanziari.
Nissan in rialzo.
L’unica nota in fuga dall’armonioso spartito è di Toyota: secondo trimestre fiscale, utili in calo del 30%. Toyota motiva con la crescita dei prezzi delle materie prime, oltre a 97 miliardi di oneri straordinari dovuti alla chiusura della fabbrica russa di San Pietroburgo. Tuttavia, sempre da Toyota arriva la dichiarazione che la produzione è aumentata del 30% e che a settembre ha prodotto 887.733 veicoli a livello globale, un record per un singolo mese e un salto del 73% tendenziale. L’avvertimento del portavoce di Toyota considera la crescita della produzione di settembre come non sostenibile e aggiunge: “Eviteremmo di chiamarla ripresa”. Nobile intelletto, ma ognuno può dare ai risultati del proprio business il nome che crede, l’importante è che i conti tornino.

E se la crescita rimbalza negli Stati Uniti e in Cina, anche l’industria automobilistica europea si è data da fare per far quadrare i conti e per recuperare il passivo portato da guerra, forniture mancate e limiti di emissioni, affidandosi alla strategia dei prezzi elevati e del target sul mercato premium.

Leggi tutto...