I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

A seguito di una decisione presa dal Consiglio di Amministrazione di Acea (European Automobile Manufacturers’ Association), dal 1° settembre Sigrid de Vries assumerà la carica di Direttore generale. In questo ruolo, gestirà l’Associazione che unisce i 16 principali produttori europei di automobili, camion, furgoni e autobus. Di propria iniziativa, Eric-Mark Huitema, attuale Direttore generale dell’Associazione, lascerà Acea il 31 agosto.

UCRI, Unione Concessionari Renault e Dacia Italia, l’associazione che dal 1973 raggruppa le Concessionarie del marchio Renault e dal 2006 anche quelle del marchio Dacia, ha rinnovato i propri vertici societari. In occasione dell’Automotive Dealer Day 2022, l’assemblea ha rieletto alla carica di Presidente per i prossimi tre anni Francesco Fiori, titolare della Concessionaria A. Fiori SpA di Roma. L’assemblea ha poi eletto i componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione per il prossimo triennio: Alessandro Calzati, della Concessionaria Icar SpA di Latina, rieletto al secondo mandato; Giancarlo Lagazzi, titolare della Concessionaria Superauto SpA di Vigevano, rieletto al secondo mandato; Riccardo Minghetti, della Concessionaria Destauto Srl di Ravenna, rieletto al secondo mandato; Rossana Puglisi, titolare della Concessionaria Autovia SpA di Catania, rieletta al secondo mandato; Piero Tombolini, titolare della Concessionaria Tombolini Motor Co. SpA di Porto San Giorgio e Perugia.

Dal mese di settembre Carla Liuni entrerà in Ferrari come Chief brand officer, posizione nella quale riporterà al Ceo, Benedetto Vigna, entrando a far parte del Leadership Team della Casa di Maranello. ≠ Dal 1° giugno Paolo Romano è il nuovo Direttore generale di Stellantis &You Italia. Riporta ad Anne Abboud, senior Vice President di Stellantis&You, Sales and Services, ed entra a far parte del Comitato di direzione del gruppo di distribuzione. ≠ Hyundai Motor Company Italia rafforza il team Pr & communication inserendo con effetto immediato Davide Bagno come PR & communication expert. Bagno riporterà a Marta Marchi, Head of Pr and brand development, che a sua volta riporta alla direzione Marketing e prodotto guidata da Pier Paolo Greco.  ≠ Hugues Nouvel de la Flèche è stato nominato da Stellantis nuovo responsabile delle relazioni stampa in Francia per le marche Alfa Romeo, Fiat e Abarth. Nella nuova posizione riporterà a Erika Louis-Roy Direttore comunicazione e pubbliche relazioni di Stellantis France. Laureato all’Istituto di studi politici di Tolosa e titolare di un master in diritto internazionale ed europeo, Hugues Nouvel de la Flèche ha trascorso la sua carriera in Automobiles Peugeot dove ha lavorato per 21 anni. ≠ Dal 1° luglio Emmanuel Al Nawakil entra a far parte di Alpine come Vice President, sales and operations. Dallo stesso giorno, David Gendry, oltre alle sue attuali responsabilità di Vice President, Alpine communications, aggiunge l’attività di marketing ai suoi compiti assumendo così la carica di Vice President, Alpine communications and marketing. ≠ Dal 1° agosto Harald Seidel è il nuovo Presidente di Daf Trucks e Vice Presidente di Paccar. Seidel sostituisce in entrambe le posizioni Harry Wolters che dalla stessa data diventa vice presidente di Paccar con la qualifica di General manager global powertrain & electrification. ≠ Dal 1° luglio Stephan Reiff assume il ruolo di Vice President customer, brand, sales di BMW Motorrad e diventa responsabile delle attività di vendita e marketing globali del marchio. ≠ Marcos Purty è stato nominato Vice President di General Motors con responsabilità globale per la sicurezza sui posti di lavoro. Nella nuova posizione, effettiva dal 1° giugno, Purty riporterà a Mary Barra, Presidente e Ceo di GM e riferirà a Gerald Johnson, executive Vice President di GM con responsabilità per global manufacturing and sustainability. Purty sostituisce Jim Glynn che, dal 1° settembre, va in pensione dopo 40 anni in GM. ≠ Dal 1° giugno Martin Sander è a capo della nuova business unit Ford Model e in Europa. Ford Model e fornirà veicoli elettrici all’avanguardia e servizi digitali ottimizzati. Sander è anche il nuovo Chair del management board di Ford-Werke GmbH in Germania. ≠ Arval sta riorganizzando la propria governance e l’organizzazione generale. François-Xavier Castille è stato nominato Vice Ceo di Arval e Ceo della regione Europa e America Latina. Bart Beckers è nominato Vice Amministratore delegato di Arval e Direttore commerciale. Stefan Majtan assume la direzione internazionale di Arval. ≠ Dal 1° giugno Dario Casiraghi è il nuovo Direttore generale di Arval Italia, società del Gruppo BNP Paribas, in sostituzione di Stefan Majtán. Milanese (47), dopo un’esperienza di oltre 10 anni in GE Capital, Casiraghi inizia il suo percorso in Arval Italia nel 2015 come Direttore generale di Arval Italy Fleet Services, la società nata dopo l’acquisizione da parte di Arval di GE Capital Fleet Services. Nel 2021, a Casiraghi viene affidata la guida della Direzione global operations & collection, che raggruppa le attività di monitoraggio, assistenza e gestione del veicolo, la logistica e l’aftermarket. ≠ Raffaella Tavazza è stata nominata Chief executive officer del Gruppo Locauto, azienda specializzata nel Noleggio a Breve, Medio e Lungo Termine di auto e veicoli commerciali. ≠ Christopher CJ Moore è il nuovo Vice Presidente di Luminar Technologies, lo specialista di Lidar e intelligenza artificiale applicata alla guida autonoma, con responsabilità per l’area software. Moore è stato da agosto del 2021 il direttore dei sistemi di guida autonoma di Apple. ≠ Xavier Ros è entrato a far parte del board di Audi AG e dal 20 maggio ha assunto la responsabilità delle risorse umane. Nella posizione succede a Sabine Maassen, che ha lasciato l’azienda per perseguire nuovi percorsi professionali. ≠ Dal 1° giugno Sovany Ang è nominata Direttrice performance prodotto della marca Alpine ed entra a far parte del Comitato di direzione Alpine sotto la guida di Laurent Rossi, Ceo di Alpine. Robert Bonetto, che in precedenza ricopriva entrambi gli incarichi, assume ora la posizione di Direttore dell’ingegneria di Alpine Cars. ≠ DSV, azienda specializzata in soluzioni di logistica e trasporto, ha nominato Davide Uracchi, senior Director operations per la divisione DSV Solutions Italy. ≠ Joël Verany assume la direzione di DS Automobiles France, in sostituzione di Jacques-Edouard Daubresse. Dal canto suo, Jacques-Edouard Daubresse è nominato Ceo del gruppo di Concessionari Peugeot (GCAP), in Francia.


Bilanci in positivo, che il sereno torni pure

Novembre, mese di verifiche. Tutto bene per l’auto, lo si legge dai bilanci di periodo. Procedendo in ordine sparso e solo per citarne alcuni, per Volkswagen aspettative confermate, crescita del Gruppo e margine operativo all’8,6%. In Cina si accelera la ripresa.
Per Stellantis ricavi netti in crescita del 29%.
Renault aumenta il fatturato, con Dacia e Alpine che proseguono a riscuotere successi.
BMW Group: forte performance operativa.
Mazda, nel primo semestre fiscale parametri in positivo.
Mercedes-Benz Group registra solidi risultati finanziari.
Nissan in rialzo.
L’unica nota in fuga dall’armonioso spartito è di Toyota: secondo trimestre fiscale, utili in calo del 30%. Toyota motiva con la crescita dei prezzi delle materie prime, oltre a 97 miliardi di oneri straordinari dovuti alla chiusura della fabbrica russa di San Pietroburgo. Tuttavia, sempre da Toyota arriva la dichiarazione che la produzione è aumentata del 30% e che a settembre ha prodotto 887.733 veicoli a livello globale, un record per un singolo mese e un salto del 73% tendenziale. L’avvertimento del portavoce di Toyota considera la crescita della produzione di settembre come non sostenibile e aggiunge: “Eviteremmo di chiamarla ripresa”. Nobile intelletto, ma ognuno può dare ai risultati del proprio business il nome che crede, l’importante è che i conti tornino.

E se la crescita rimbalza negli Stati Uniti e in Cina, anche l’industria automobilistica europea si è data da fare per far quadrare i conti e per recuperare il passivo portato da guerra, forniture mancate e limiti di emissioni, affidandosi alla strategia dei prezzi elevati e del target sul mercato premium.

Leggi tutto...