I cookie ci aiutano a fornire, proteggere e migliorare i servizi di InterAutoNews.
Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie.

  5 mesi 2022 5 mesi 2021 Diff. % Mag. 2022 Mag. 2021 Diff. %
Austria 85.846 108.321 -20,75 17.107 22.503 -23,98
Belgio 160.573 191.265 -16,05 29.025 34.836 -16,68
Bulgaria 11.721 9.973 17,53 2.690 1.989 35,24
Cipro 5.110 4.699 8,75 1.304 1.028 26,85
Croazia 17.948 19.088 -5,97 4.055 4.467 -9,22
Danimarca 58.741 76.225 -22,94 13.502 16.821 -19,73
Estonia 9.143 10.329 -11,48 2.174 2.206 -1,45
Finlandia 36.105 46.790 -22,84 7.941 9.965 -20,31
Francia 600.893 723.257 -16,92 126.809 141.040 -10,09
Germania 1.013.417 1.116.737 -9,25 207.199 230.635 -10,16
Grecia 43.707 44.487 -1,75 11.991 10.850 10,52
Irlanda 63.028 61.091 3,17 5.286 5.914 -10,62
Italia 556.974 735.420 -24,26 121.299 142.932 -15,14
Lettonia 6.586 6.213 6,00 1.612 1.377 17,07
Lituania 11.484 15.206 -24,48 2.630 3.937 -33,20
Lussemburgo 18.222 20.816 -12,46 3.534 4.033 -12,37
Paesi Bassi 123.811 129.825 -4,63 23.507 25.394 -7,43
Polonia 172.820 198.874 -13,10 35.897 40.860 -12,15
Portogallo 59.939 62.509 -4,11 12.748 16.661 -23,49
Repubblica Ceca 80.178 90.244 -11,15 18.073 21.734 -16,84
Romania 47.645 35.845 32,92 10.198 8.221 24,05
Slovacchia 31.929 30.226 5,63 6.650 8.037 -17,26
Slovenia 21.454 25.833 -16,95 4.784 5.261 -9,07
Spagna 318.487 360.048 -11,54 84.977 95.399 -10,92
Svezia 118.094 137.068 -13,84 26.413 24.327 8,57
Ungheria 47.919 53.450 -10,35 10.141 10.698 -5,21
Unione Europea (UE) 3.721.774 4.313.839 -13,72 791.546 891.125 -11,17
EU14* 3.257.837 3.813.859 -14,58 691.338 781.310 -11,52
EU12 463.937 499.980 -7,21 100.208 109.815 -8,75
Islanda 6.776 4.206 61,10 2.222 1.339 65,94
Norvegia 53.604 63.538 -15,63 11.537 14.063 -17,96
Svizzera 88.323 98.542 -10,37 18.450 19.991 -7,71
EFTA 148.703 166.286 -10,57 32.209 35.393 -9,00
Rregno Unito 661.121 723.845 -8,67 124.394 156.737 -20,64
Totale EU + EFTA + UK 4.531.598 5.203.970 -12,92 948.149 1.083.255 -12,47
             
*i dati di Malta non sono attualmente disponibili            
Dati al 16/06/2022            

Comunicazione, sintonizzare la frequenza adatta al cambiamento

Dati alla mano e non senza un profondo senso di sollievo, il 2022 del mercato dell’auto se n’è andato, ridotto in singolo file e inumato, qui nel nostro Paese, come il secondo peggior anno del secolo. La globalizzazione accompagna il feretro insieme con uno stormo di cigni neri in formazione da parata. Durante la cerimonia passano a ciclo continuo le parole del premio Nobel per la Pace, Muhammad Yunus, “l’Organizzazione Mondiale del Commercio è un bulldozer al servizio delle maggiori economie che pretendono la libertà di vendere in qualsiasi mercato, ma che spesso temono, in casa loro, anche la concorrenza più innocua”.
Parole che ci riconducono al mercato dell’auto. Il 2022 ha visto una forte evoluzione dell’auto elettrica, con tutte le Case auto in corsa per sviluppare i prodotti della mobilità del futuro in buona parte dei mercati evoluti. Un progresso che tuttavia non è riuscito a coinvolgere l’automobilista nostrano, il quale, a differenza dei colleghi tedeschi, francesi, spagnoli, eccetera, sembra essere disorientato di fronte a un cambiamento così rilevante.
Certamente afflitto dai dubbi oggettivi che la scelta comporta, ma altrettanto confuso da quella parte della comunicazione, anche autorevole, e purtroppo anche istituzionale, sintonizzata sulla frequenza sbagliata. Una lunghezza d’onda inadatta perché – è fuori di dubbio – la sensibilizzazione rispetto alla situazione climatica si è evoluta in tutti gli ambiti grazie alle campagne promosse dal settore automotive.

Leggi tutto...